Melo selvatico


è il rimedio della depurazione. per coloro che hanno la sensazione di avere in sé qualcosa di sporco. spesso è una cosa apparentemente insignificante;a volte, invece, si tratta di una malattia più seria, che viene quasi trascurata rispetto alla sola cosa su cui la persona si è concentrata. in ogni caso, l'individuo è ansioso di sbarazzarsi di questo problema che per lui è divenuto essenziale da curare, e si abbatte molto se la cura fallisce. questo rimedio risana le ferite se il paziente ritiene che nel corpo ci sia qualche veleno che debba essere espulso".
Guarigione: ci insegna a diventare consapevoli, a guardarci senza paura accettando il bene e il male dentro di noi. sviluppa le nostre qualità dimenticate. svanisce la sensazione di autodisgusto. ci si accetta così come si è, coi propri difetti e con le proprie funzioni corporee. porta un senso di purezza interiore; è utile nel corso dei digiuni, riequilibra e disintossica a livello fisico, emotivo e spirituale. aiuta a superare il senso di vergogna e le umiliazioni.
condizione che sviluppa, armonizza o risveglia: purezza
chakra: agisce sul 4° vortice
preparazione: il rimedio viene preparato con il metodo della bollitura. il periodo indicativo di fioritura è riferibile al mese di maggio.

Acqua sorgente

Agrimonia

Bromus ramosus

Cicoria

Caprifoglio

Carpinus betullus

Castagno  dolce


Centaurea minore

Eliantemo maggiore

Hornbeam

Olmo inglese

Erica

Pinus silvestris

Faggio

Genzianella

Ginesta

Hornbeam

Impatiens glandulifera

Ippocastano

Ippocastanum

Ilex aquifolium

Juglans regia

Larix decidua

Melo selvatico

Mimulus guttatus

Mirobolano

Olivomignola

Quercia

Rosa canina
 

Red chestnut

Pioppo-bianco

Piompagine

Senape selvatica

Salice

Scleranthus

Stella betlemme

Verbena officinalis

Violetta d'acqua

Vitalba

Vitis vinifera